Visittuscany.com: il nuovo volto digitale del turismo in Toscana

Print pagePDF pageEmail page

Proposte di viaggio, spunti e approfondimenti tematici, 310 località per quasi 1.700 attrazioni, specialità enogastronomiche e artigianali, eventi e itinerari da scaricare sul proprio smartphone e da percorrere a piedi, in bici, in moto o in auto, a seconda delle stagioni, dei propri interessi o alla posizione geografica, per un totale di ben 9.300 contenuti dedicati alla grande ricchezza culturale e ambientale della Toscana. Sono questi alcuni dei numeri chiave di visittuscany.com, il nuovo sito di destinazione della Toscana presentato stamani all’Istituto degli Innocenti di  Firenze e nato dalla collaborazione tra Regione Toscana, Toscana Promozione Turistica e Fondazione Sistema Toscana. Intervenuti Jacopo Di Passio e Paolo Chiappini, rispettivamente presidente e direttore di Fondazione Sistema Toscana, Roberta Milano, direttore marketing comunicazione e digitale ENIT, Alberto Peruzzini, direttore di Toscana Promozione Turistica, Georgette Jupe, local blogger/Lonely Planet contributor e Benedetta Squittieri, responsabile E-Gov Anci Toscana.

«Il turismo – ha spiegato l’assessore regionale al turismo Stefano Ciuoffo nelle sue conclusioni – è un pezzetto fondamentale dell’economia di tutti i territori; ed allo stesso tempo è lo strumento che permette di mantenere identità, tradizione, radicamento. Un tema complesso che racchiude saperi, storia, cultura: in poche parole un grande patrimonio che è stato raccontato ancora solo per una parte, perché oltre alle città d’arte la Toscana ha tanti scenari spesso poco conosciuti e che si inseriscono in questa enorme opportunità che va colta nell’ambito di una visione strutturata, insieme ai Comuni, agli operatori. Un patrimonio che grazie a visittuscany.com diventa accessibile e condivisibile. Visittuscany.com può e deve diventare lo strumento capace di tradurre in realtà questa visione».

«Questo deve avvenire – ha aggiunto l’assessore – in un’ottica di grande condivisione, elemento che ha sempre caratterizzato tutto il lavoro fatto finora. Credo che adesso sia terminato il tempo in cui ognuno giocava per conto proprio. Visittuscany.com si propone di raccontare tutto questo patrimonio mantenendo inalterato il valore di ciascuna singola storia. Per raccontare bellezza e poesia occorre metodo e una costruzione puntuale che funga da fondamenta. E che utilizzi le nuove infrastrutture, come il 5G». «Vorremmo – ha proseguito – arrivare a conoscere dove va il turista, cosa vuole, quale esperienza cerca, e magari indirizzarlo verso un luogo o una meta. Per farlo diventa necessario investire in questa straordinaria opportunità che si apre, investire in capacità e risorse, in innovazione. Noto con perplessità che ci sono ancora tante resistenze su questo fronte: ma questa è una scommessa complessiva che tutti devono comprendere perché la Toscana non può restarne fuori. Farlo significherebbe condannarsi alla scomparsa. Innovare – ha concluso Ciuoffo – diventa fondamentale, nel turismo come in ogni altro settore, e non è un’opzione ma una necessità. E spetta alla Regione la responsabilità di supportare l’intero sistema affinché questa opportunità venga colta».

«La forza di visittuscany.com – ha sottolineato il direttore di Toscana Promozione Turistica, Alberto Peruzzini, durante il suo intervento – è quella di essere un vero e proprio viaggio in rete, una risposta alla complessità che ci circonda agendo sulle motivazioni e agendo sulle scelte. Il turismo in Toscana sta vivendo una stagione felice, ma non potevamo fermarci qui. Dobbiamo lavorare su nuove motivazioni di viaggio e, in quest’ottica, visittuscany.com sarà lo strumento di destinazione fondamentale per gestire al meglio i prossimi anni di turismo. E’ il nostro investimento sul futuro e ci aiuterà ad anticipare i trend della domanda; il luogo in cui racconteremo le nuove identità turistiche della nostra Regione».

Un momento della presentazione di visittuscany.com all'Istituto degli Innocenti di Firenze
Un momento della presentazione di visittuscany.com all’Istituto degli Innocenti di Firenze

E già da oggi, su visittuscany.com, che sostituisce www.turismo.intoscana.it, è possibile ritrovare l’intero patrimonio editoriale prodotto in questi anni e le banche dati, il tutto integrato da nuovi formati editoriali, modellati sulle esigenze dei visitatori digitali, e dalle “voci della rete”: esperienze, impressioni ed emozioni condivise sui social media dai turisti di tutto il mondo. Il risultato è una piattaforma dinamica, in continua evoluzione e aperta al contributo di tutti. Ai visitatori non resta che pianificare la propria vacanza entrando in contatto con le quasi 17.000 strutture ricettive toscane e approfittando delle offerte commerciali degli operatori turistici.

I TRE PILASTRI DI VISITTUSCANY.COM – Sono tre i concetti che hanno guidato la progettazione del nuovo sito: contenuto, esperienza e identità. Attraverso il mood visuale, le scelte fotografiche e video, una specifica identità grafica, visittuscany.com vuole restituire al viaggiatore l’essenza di una terra che esprime ovunque bellezza e armonia, in ogni stagione dell’anno. Un’esperienza di navigazione completamente ripensata, più semplice e intuitiva, accessibile ed immersiva. Il lettore avrà l’occasione di mettersi subito in viaggio ancor prima di partire, lasciandosi ispirare dai tanti capitoli di un racconto a più voci. Pregustare i deliziosi piatti della tradizione, immaginare un percorso slow sulla via Francigena o nella bellezza dei borghi e delle città d’arte più celebrate al mondo. Dal livello più alto del menu principale, passando per i livelli intermedi – rappresentati da Temi, Territori, Paesaggi e Stagioni, fino ad arrivare a quelli di maggior dettaglio, Idee, Itinerari e Proposte di viaggio, ma anche Località, Attrazioni e Prodotti – l’architettura di visittuscany.com è stata pensata per garantire la massima accessibilità delle informazioni, offrendo al tempo stesso al turista contenuti dinamici, georeferenziati e arricchiti dalle impressioni di chi c’è già stato, attraverso i contenuti social.

 All’interno del sito non manca poi il richiamo a Toscana Ovunque Bella. Accanto alla scheda di ciascun Comune, infatti, viene suggerita la lettura della storia inedita collegata. Nell’occasione della presentazione di Visittuscany.com è stata letta l’ultima storia pubblicata sul sito www.toscanaovunquebella.it: si tratta del racconto sull’Istituto degli Innocenti che ha per protagonista Agata Smeralda, la prima bimba accolta nella struttura nel lontano 1445. www.toscanaovunquebella.it dal luglio 2016 a settembre 2017 ha registrato 700.000 visite da più di 500.000 utenti unici. Le storie più cliccate nell’ultima settimana sono quelle di: Bagno a Ripoli (FI), Massa Marittima (GR), San Romano in Garfagnana (LU).

Redazione
About Redazione 182 Articoli

TPT Magazine è il periodico di informazione dell’Agenzia regionale Toscana Promozione Turistica. Nato nel 2016 è TPT Magazine è una testata che si rivolge, principalmente, al trade turistico sia italiano che internazionale con aggiornamenti sui trend e le principali novità riguardanti il settore turismo e la promozione turistica in Toscana. TPT Magazine è a cura del settore IT & Comunicazione di Toscana Promozione Turistica.