U.K.: è l’Italia la “top choice” dei turisti di Sua Maestà

Print pagePDF pageEmail page

Il fascino del Bel Paese sugli abitanti del Regno Unito non sembra conoscere momenti di “bassa stagione” e l‘Italia, anche per il 2018, si conferma come la destinazione turistica più desiderata dai turisti di Sua Maestà. E’ quanto emerge dal WTM 2017 Industry Report realizzato intervistando 1.622 tra stakeholder e espositori del World Travel Market 2017, la più importante fiera di settore, e più di 1.000 turisti britannici. Questi ultimi, in particolare, alla domanda su quale fosse la destinazione che desideravano visitare nel prossimo futuro, hanno risposto, nel 60% dei casi: l’Italia. Facendo, così, del nostro Paese la loro “prima scelta”, superando gli Stati Uniti (54%), la Grecia (48%) e Cuba (24%).

Un dato, quello appena citato, che fa il paio con quello emerso dalle interviste condotte tra gli operatori turistici presenti in fiera e dalle quali è emerso come l’Italia sia stata tra le 3 destinazioni preferite dagli operatori per le proprie vacanze del 2017 – assieme a Grecia e Spagna – e sia tra le 3 delle loro “wish list 2018”, al fianco di Spagna e Stati Uniti. Ma il nostro Paese, si legge nel rapporto di WTM, è anche la destinazione più popolare quanto con gli operatori si parla dei loro business plan per quest’anno. Più del 54% dei 1.622 operatori turistici intervistati, infatti, ha risposto di star pianificando incontri di business con imprese italiane, molto di più che con quelle greche (35%) o turche (28%).

Percentuale che sale all’84% quando si parla dalla volontà di siglare contratti con imprese italiane del settore turistico. Oltre al fatto che più della metà degli operatori che già lavorano con il nostro Paese si aspettano, per il 2018, un ulteriore incremento del proprio business. Con solo un 5% che parla di un possibile calo.

Un panorama, quello appena descritto, a cui si unisce quello emerso dal 100 City Destination Ranking WTM Edition, realizzato da Euromonitor International e presentato in occasione della WTM 2017. Questa ricerca, infatti, rivela come la travel industry europea sia stata, nel 2017, ostacolata da vari eventi, come le la crisi dell’Eurozona, la Brexit, la crisi dei migranti e gli attacchi terroristici. Ma se alcuni Paesi sono stati duramente colpiti da questa situazione di instabilità, altri ne hanno beneficiano diventando una buona alternativa per molti turisti. Tra questi l’Italia grazie ad un’immagine delle sue città come destinazioni tutto sommato tranquille e sicure. E’ così le nostre città sono ben rappresentate nella Top 100 stilata da Euromonitor: Roma (12°), Milano (27°), Venezia (38°) e Firenze (44°).

Entrando più nel dettaglio, Roma – che scende dal 2° al 3° posto della Top 10 europea 2017 – è cresciuta del +1.8% negli arrivi che si sono attestati sui 9.6 milioni nel 2017 con la previsione di superare i 10 milioni nel 2020 e sfiorare i 12 milioni nel 2025. Milano, invece, sale quest’anno dall’8° al 7° posto e fa registrare un +2.8% negli arrivi (6.9 milioni). Ma per il 2020 saliranno a 7.4 per raggiungere gli 8.5 nel 2025. Il capoluogo lombardo, peraltro, è tra le città europee che hanno fatto registrare le migliori performance nel 2017.

Firenze, invece, nonostante un’ottima performance (+1.8% negli arrivi), quest’anno ha perso 4 posizioni nel Top 100 City Destination Ranking, passando dal 40° posto del 2016 al 44° del 2017. E questo al netto di 4.9 milioni di arrivi registrati nel 2017 e una stima, per il 2020,  di 5.3 milioni e il superamento dei 6 milioni di arrivi prevista per il 2025.

 

Redazione
About Redazione 171 Articoli
TPT Magazine è il periodico di informazione dell'Agenzia regionale Toscana Promozione Turistica. Nato nel 2016 è TPT Magazine è una testata che si rivolge, principalmente, al trade turistico sia italiano che internazionale con aggiornamenti sui trend e le principali novità riguardanti il settore turismo e la promozione turistica in Toscana. TPT Magazine è a cura del settore IT & Comunicazione di Toscana Promozione Turistica.