Turismo Sportivo: accordo tra Regione-Coni-Cip-Anci

Un momento della presentazione dell'accordo sul turismo sportivo alla sede regionale del CONI a Firenze
Un momento della presentazione dell'accordo sul turismo sportivo alla sede regionale del CONI a Firenze
Print pagePDF pageEmail page

Entro il 2017 arriverà a valere 91 miliardi di dollari. E’ il turismo sportivo, uno dei segmenti turistici che sta crescendo maggiormente a livello globale e che per l’Italia rappresenta oggi una “nicchia” da 9 miliardi di euro, collocando il nostro Paese ai primi posti tra i desiderata di chi viaggia spinto da motivazioni sportive. Un contesto in cui la Toscana vuole avere un ruolo da protagonista, tanto che ieri sera, nella sede regionale del CONI a Firenze, è stato firmato un importante accordo di collaborazione tra la Regione Toscana, rappresentata da gli assessori allo sport e al turismo e commercio, Stefania Saccardi e Stefano Ciuoffo, Toscana Promozione TuristicaConi Toscana, Cip Toscana e Anci Toscana. Annunciata, nell’occasione, anche la nascita di una apposita business unit all’interno dell’Agenzia di promozione turistica della Toscana, che sarà operativa già dall’inizio del 2017.

 

Un accordo strategico per turismo toscano

 

Sviluppare azioni per promuovere e diffondere iniziative sportive in Toscana in grado di avere rilevanza turistica, con l’obiettivo di incentivare la pratica sportiva anche come risorsa economica, con particolare riferimento all’accoglienza di eventi sportivi nazionali e internazionali da collocare in località della Toscana dotate di impianti sportivi di alta qualità e di ricettività alberghiera competitiva. E’ questo l’obiettivo dell’accordo firmato ieri sera a Firenze. Un accordo che il direttore di Toscana Promozione Turistica – da tempo impegnata nella promozione di questo particolare segmento d’offerta – non ha esitato a definire come un passaggio strategico per la promozione della Toscana come destinazione per il turismo sportivo. «Il mercato del turismo sportivo – ha dichiarato Alberto Peruzzini – e in particolare il segmento quantitativamente più importante dello sport-turismo, ha assunto un peso tale da non poter più essere circoscritto ad una dimensione di nicchia per una regione come la Toscana». «Dal 2008 al 2015 – ha aggiunto – i flussi turistici diretti sul territorio toscano e derivanti dalle varie attività sportive sono cresciuti del 20% generando un volume di affari di oltre 800 milioni di euro. Un trend positivo confermato anche nel 2016 e che si inserisce in un contesto globale che vedrà questo particolare settore raggiungere, entro il 2017, un valore di circa 91 miliardi di dollari». Il Direttore di Toscana Promozione Turistica ha anche annunciato l’istituzione, all’interno dell’Agenzia da lui guidata, di un’apposita business unit composta da personale altamente specializzato. Questa unità, ha spiegato Peruzzini, sarà operativa già dall’inizio del 2017 e si avvarrà della consulenza di Roberto Ghiretti, specialista in materia.

 

In Toscana un’offerta turistico-sportiva di alta qualità

 

L’accordo firmato nella sede regionale del CONI, si inserisce in un contesto competitivo che vede la Toscana in ottima posizione. Sono sempre di più, infatti, gli stranieri che scelgono la nostra regione come meta delle proprie vacanze anche in virtù dell’offerta sportiva. A guidare la loro scelta un numero sempre più ampio di sport, in primo luogo il ciclismo, seguito da maratone, urban trail, trekking golf e dalle varie attività sportive outdoor. Ma sempre maggior interesse riscuotono anche gli sport acquatici come vela, canoa, surf o diving. E in crescita sono anche i flussi turistici legati al cosiddetto “sport avventura“: kayak, parapendio, arrampicata o rafting. «Questo accordo – ha commentato a tal proposito l’assessore regionale allo Sport, Stefania Saccardi – fa leva su caratteristiche specifiche del nostro territorio, come la disponibilità in Toscana di una rete di impianti sportivi in grado di offrire una articolata gamma di opportunità ludico-sportive, e la presenza di territori a vocazione turistico-sportiva in grado di fornire un’offerta turistica di qualità, con elevati standard nell’ambito dell’accoglienza ricettiva. Per la valorizzazione e per la promozione turistica dell’offerta sportiva regionale è necessaria una sinergia di competenze ed esperienze, ed è proprio quanto stiamo facendo con questo accordo in piena sintonia con le politiche della Regione Toscana».

Considerazioni, quelle di Saccardi, a cui fanno eco le parole dell’assessore regionale al turismo, Stefano Ciuoffo, il quale al momento della firma ha commentato: «La Toscana è all’altezza di questa sfida, sia per quanto riguarda i servizi annessi alle manifestazioni sportive e alla ricettività che il contesto ambientale. Essere immersi in Toscana impreziosisce ogni gara. Con questo accordo vogliamo offrire una doppia occasione ai partecipanti che così potranno conoscere la nostra terra». «Lo sviluppo del turismo sportivo – ha aggiunto Ciuoffo – è propulsore di un processo di allungamento della stagione turistica della nostra regione a tutti i periodi dell’anno e nello stesso tempo è in grado di valorizzare l’intero territorio regionale, anche quei luoghi generalmente fuori dai grandi itinerari turistici». «Con l’accordo firmato oggi – ha concluso l’assessore – Toscana Promozione Turistica sarà il braccio operativo della Regione per supportare, valorizzare e promuovere gli eventi e le manifestazioni sportive sulle quali punteremo di concerto con Coni, Comitato Paralimpico e i Comuni».

 

I contenuti dell’accordo

 

Da parte della Regione vengono destinati al Coni 70.000 euro, di cui 20.000 provengono dall’assessorato allo sport e 50.000 da Toscana promozione turistica per individuare, attrarre e sostenere iniziative sportive di rilievo turistico da tenersi in Toscana. La messa in atto dei contenuti dell’accordo viene affidata a un comitato di coordinamento che sarà composto dai rappresentati dei sei firmatari. Il Coni, che mette a disposizione i dati e le informazioni del censimento che ha di recente effettuato su tutti gli impianti sportivi, si impegnerà a svolgere azioni propulsive nei confronti delle federazioni sportive nazionale e delle altre associazioni per attrarre in Toscana eventi sportivi di rilievo sia nazionale che internazionale.

La collaborazione col Cip, invece, riguarda la promozione, insieme agli uffici regionali competenti, di interventi per assicurare a persone con disabilità (motorie, sensoriali e intellettive) una piena fruizione turistica connessa a eventi sportivi. Mentre l’Anci si impegna da parte sua a promuovere attività di informazione e assistenza alle amministrazioni locali e ai soggetti privati del territorio rispetto ai contenuti dell’accordo.

Redazione
About Redazione 182 Articoli

TPT Magazine è il periodico di informazione dell’Agenzia regionale Toscana Promozione Turistica. Nato nel 2016 è TPT Magazine è una testata che si rivolge, principalmente, al trade turistico sia italiano che internazionale con aggiornamenti sui trend e le principali novità riguardanti il settore turismo e la promozione turistica in Toscana. TPT Magazine è a cura del settore IT & Comunicazione di Toscana Promozione Turistica.