ECOSISTEMI DIGITALI 2017

Il think tank su strategie, infrastrutture e strumenti digitali per il Turismo della Destinazione Italia

Giunto alla sua seconda edizione, Ecosistemi Digitali si trasforma in un grande laboratorio di idee per sviluppare nuove strategie, infrastrutture e strumenti per il turismo della destinazione Italia.

Obiettivo di questa nuova edizione: favorire la contaminazione di idee tra i vari livelli della Pubblica Amministrazione che operano all’interno del panorama turistico e facilitare la diffusione di quelle best practice che molto spesso non riescono a trovare canali di propagazione sul territorio. Per rendere tutto ciò ancora più ricco e stimolante ai tavoli di lavoro saranno presenti anche membri di start up di successo nel settore turistico che potranno apportare il loro contributo in termini di innovazione e cambiamento.

100 i partecipanti provenienti da tutto il territorio nazionale che, suddivisi in 10 tavoli di lavoro, si confronteranno, durante tutta la giornata, su tre tematiche specifiche introdotte da altrettanti esperti di settore coadiuvati da tre co-speaker internazionali:

 

Tema 1 – DESTINAZIONI ED ACCOGLIENZA DIFFUSA 

 

«Local Engagement» e «Sharing Intelligence» per rendere i servizi di informazione turistica maggiormente focalizzati sulla qualità dell’esperienza del visitatore.

Le previsioni di crescita globale dell’industria turistica evidenziano una media del 4% all’anno per i prossimi dieci anni, ma nascondono il fatto che questo settore affronta sfide sempre più imprevedibili che mettono alla prova la resilienza del settore a scala locale.

Il lavoro congiunto fra istituzioni, comunità e operatori di settore per costruire destinazioni sostenibili porterà benefici ai servizi e alle infrastrutture locali,  riducendo al tempo stesso l’eccessiva dipendenza dal settore turistico e la stagionalità; fenomeni ai quali si associano spesso squilibri nella proporzione delle entrate e deterioramento dei modi di vita locali.

Coordinatrice: Prof.ssa Enrica Lemmi, Presidente Corsi di Laurea Fondazione Campus Lucca
Co speaker: Reinhard Lanner, CEO di Workers on the field e, fino al 2016, Responsabile di Digital Media & Online Marketing presso la Salzburger Land Tourismusgesellschaft.

 

Tema 2 – DATI E RIUSO

 

Programmare azioni e strategie vuol dire conoscere bene fenomeni, mercati, situazioni, andamenti, turisti, e avere idee chiare su quali e quanti obiettivi raggiungere, senza farsi affascinare da miti o leggende metropolitane.

Un approccio razionale non può che essere basato sull’analisi empirica delle diverse situazioni, ma i dati disponibili oggi sono limitati e, spesso, poco corrispondenti a situazioni reali (misuriamo circa il 70-75% coi dati ufficiali, e con gravi ritardi rispetto a quel che serve in un mondo altamente dinamico).

Il modo per migliorare la conoscenza di quel che serve esiste. Informazioni e dati ci sono. Online. Social media, tracce cellulari, dati di transazioni ecc. possono essere raccolti, analizzati, e armonizzati con i dati ufficiali.

Coordinatore: Rodolfo Baggio, Master in Economia del Turismo – Università Bocconi
Co speaker: Euro Beinat, Professore di Geoinformatica dell’Università di Salisburgo

 

Tema 3 – NARRATIVE ED AUTENTICITÀ

 

Il tema dell’autenticità sta diventando centrale  nell’esperienza turistica del nuovo decennio. La mobilità è oggi non più un privilegio ma una condizione sempre più normale del vivere quotidiano, e il viaggio non rappresenta necessariamente un’esperienza dell’altro da sé in un contesto in cui il turista può di fatto vivere in una ‘bolla’ che può farlo sentire come se non si fosse mai mosso da casa, senza mai abbandonare la percezione, falsa ma rassicurante, di un ambiente a lui familiare.

Per questa ragione si sta diffondendo sempre più un bisogno di autenticità nell’esperienza turistica, che rappresenta però una sfida non facile da affrontare né per il turista né per chi lo accoglie. In questo modulo affronteremo varie possibili dimensioni dell’autenticità facendo riferimento a diversi casi territoriali italiani: autenticità come è, evasione dello stereotipo, come trasmissione generazionale, come dichiarazione poetica di esistenza, come riscatto dì potenzialità negate, e così via, e vedremo come queste dimensioni possano sposarsi con una nuova possibilità dell’esperienza turistica che arricchisce esistenzialmente chi la vive e chi la offre.

Coordinatore: Pier Luigi Sacco, Professore Ordinario di Economia della Cultura – Università IULM
Co speaker: Peter De Wilde, Presidente European Travel Commission

 

Fortezza da Basso